Berlusconi messo al bando dall’Ucraina. Vietato l’ingresso all’ex premier a Kiev e dintorni per i prossimi tre anni

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Silvio Berlusconi messo al bando dall’Ucraina. Ingresso vietato per tre anni all’ex premier a causa della visita in Crimea in compagnia di Vladimir Putin. Una visita non concordata con Kiev. Il fine del provvedimento da parte dell’Ucraina sarebbe quello di “proteggere gli interessi della sicurezza nazionale”.  La delibera è stata adottata dai Servizi di sicurezza del Sbu e l’agenzia di stampa russa Tass precisa che la procura ucraina ha aperto una inchiesta contro il leader di Forza Italia per la sua visita nella penisola sul Mar Nero annessa lo scorso anno dalla Russia dopo un referendum il cui risultato non è riconosciuto come valido dalla comunità internazionale.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA