“Berlusconi pronto a volare a Mosca per convincere Putin sulla pace”

Secondo il settimanale britannico "The Spectator" l'ex premier Berlusconi sarebbe pronto a volare da Putin per favorire la pace in Ucraina.

La Russia “accoglie” con favore ogni sforzo per la pace, compreso dunque anche un possibile tentativo dell’ex premier Silvio Berlusconi. È quanto ha detto oggi il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, rispondendo alla domanda di un giornalista sulle parole, attribuite a Vittorio Sgarbi, secondo cui il leader di Forza Italia potrebbe volare da Vladimir Putin per “convincerlo alla pace”. “Quanto ad attirare qualcuno ad un tavolo è meglio attirare da qualche parte Zelensky”, ha poi aggiunto, polemicamente, Peskov.

VERTICE ITALO RUSSO

Secondo il settimanale britannico “The Spectator” l’ex premier Berlusconi sarebbe pronto a volare da Putin per favorire la pace in Ucraina

“Come ha detto ripetutamente il presidente Putin – ha affermato il portavoce del Cremlino replicando ai giornalisti che gli chiedevano di commentare l’indiscrezione arrivata dall’Italia – siamo sempre felici di accogliere ogni sforzo per la pace e sosteniamo tali sforzi. Quanto ad attirare qualcuno, è meglio attirare da qualche parte il presidente Zelensky”.

A parlare di un possibile viaggio di Silvio Berlusconi a Mosca, attribuendolo alle confidenze ricevute da Sgarbi, è stato il giornalista inglese Nicholas Farrell dalle colonne di The Spectator, settimanale britannico filo conservatore. Secondo Farrell, il Cav resta convinto di essere “l’unico leader” al mondo in grado di “portare Vladimir Putin al tavolo negoziale e intende provarci prima di Natale”. Il giornalista inglese, collaboratore anche di Libero, avrebbe appreso dal sottosegretario alla Cultura Sgarbi che “Berlusconi ama il beau geste” e che l’ex premier è “in standby”, pronto a partire per Mosca in caso di necessità.

Tajani e Forza Italia smentiscono. “”Falso. Non si va a Mosca così liberamente”

Fonti azzurre vicine al leader di Forza Italia, commentando l’articolo firmato di The Spectator, smentiscono “seccamente” quanto riportato da Farrell: “Si tratta di un’ipotesi mai presa in considerazione da Berlusconi”. Intervistato da La Stampa, il ministro degli Esteri, Antonio Tajani, ha escluso che Berlusconi voglia andare a Mosca: “Falso. Non si va a Mosca così liberamente. In passato avevo detto che Silvio Berlusconi e Angela Merkel sarebbero stati buoni mediatori, magari in ambito Onu, vista la loro conoscenza personale con Putin, pur in una chiara collocazione atlantica. Ma questa proposta ormai è superata dai fatti”.

Leggi anche: Berlusconi amico di Putin. Ora è un caso internazionale

Pubblicato il - Aggiornato il alle 14:11
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram