Blitz contro l’uomo nero

Dalla Redazione
Cronaca

Dalla Redazione

Un altro colpo all’uomo nero. Una maxi operazione internazionale della polizia italiana e tedesca ha portato all’arresto di due persone e all’apertura di un’indagine nei confronti di altre 34. A tutte vengono contestati reati riconducibili alla pedopornografia. Gli indagati scaricavano e diffondevano su internet video di pornografia minorile, con abusi sessuali e anche torture su bambini di pochi anni.

Gli arresti, compiuti durante l’operazione “eDonkey2000”, sono stati eseguiti a Milano e Bologna e hanno coinvolto due uomini, rispettivamente di 63 e 43 anni. La misura è stata attuata in flagranza di reato visto che in loro possesso è stata trovata una grande quantità di materiale pedopornografico.

Le perquisizioni sono avvenute in diverse città dello Stivale, tra queste a Brescia, Cagliari, Catania, Como, Cuneo, Firenze, Ferrara, Livorno, Messina, Napoli, Novara, Pesaro, Pisa, Ragusa, Roma, Savona, Siena, Siracusa, Torino e Verona.

Secondo gli inquirenti, gli indagati, utilizzando un programma peer-to-peer che si chiama eDonkey2000, caricavano e diffondevano mediante Internet video di pornografia minorile con abusi sessuali nei confronti di bambini, spesso di pochi anni, anche con torture. Le forze dell’ordine tedesche, con le quali c’è da anni una forte collaborazione, hanno condiviso e scambiato con le autorità italiane i dati che hanno permesso di identificare gli indagati.