Boato in Lombardia. Intervento d’urgenza per i caccia militari che hanno sfondato il muro del suono per intercettare un aereo di linea. Le immagini esclusive registrate dagli operai di un’azienda bergamasca

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Due boati assordanti hanno scatenato il panico questa mattina in Lombardia. Oggi intorno alle 11,15 hanno tremato i vetri degli edifici da Varese a Bergamo passando per Milano. Centralini dei vigili del fuoco presi d’assalto pensando a chissà quale cataclisma. E, invece, dopo minuti di mistero è arrivata la spiegazione ufficiale dell’Aeronautica: “Gli Eurofighter hanno intercettato il velivolo francese sopra i cieli della Lombardia dove hanno identificato l’aeromobile civile e si sono assicurati che l’equipaggio avesse ripristinato i regolari contatti radio con gli enti del traffico aereo. I velivoli d’allarme sono decollati a seguito dell’ordine di scramble ricevuto dal CAOC (Combined Air Operation Center) di Torrejon, ente Nato responsabile d’area del servizio di sorveglianza dello spazio aereo. Per ridurre al minimo i tempi d’intervento, legati alla particolare situazione di necessità, i due velivoli militari hanno superato la barriera del suono; ancorché la quota fosse elevata, le condizioni meteorologiche di vento e temperature hanno amplificato la propagazione dell’onda d’urto rendondola particolarmente udibile al suolo”.

A seguire il video girato dagli operai dell’azienda bergamasca Techind che, a trenta metri di altezza, durante delle riprese in cantiere hanno registrato il boato sentito a Bergamo causato dai due caccia militari Eurofighter.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La Giustizia che fa paura alla Lega

Chi avesse ancora dubbi su uno dei motivi per cui il Governo Conte è stato fermato proprio il giorno prima che l’allora ministro Bonafede facesse il punto sulla riforma della Giustizia, senta bene le parole dette ieri da Salvini: “Questo Parlamento con Pd e 5

Continua »
TV E MEDIA