Bonus moda 2022: cos’è, codici ateco e da quando fare la domanda all’Agenzia delle Entrate

Bonus moda 2022
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Bonus moda 2022: tra le diverse agevolazioni il Governo ha previsto ed aggiornato anche quella relativa agli esercizi commerciali nel settore della moda. Ecco nel dettaglio.

Bonus moda 2022: cos’è e codici ateco

Dal Decreto Sostegni ter sono state aggiornate ed aumentate le risorse a disposizione per il 2022 per gli esercizi commerciale del settore della moda, portandole a 250 milioni e ha ampliato la platea di imprese potenziali beneficiarie. L’Agenzia delle Entrate con un comunicato ufficiale fa sapere che “al fine di sostenere le imprese attive nell’industria tessile e della moda, delle calzature e della pelletteria, il decreto Rilancio ha previsto un credito d’imposta nella misura del 30% del valore delle rimanenze finali di magazzino, eccedente la media del medesimo valore registrato nei 3 anni precedenti a quello di spettanza del beneficio”.

Ci sono altre attività oltre quelle indicate nel Decreto attuativo MISE: dunque possono presentare domanda per il bonus 2022 anche le imprese operanti nel settore del commercio dei prodotti tessili, della moda, del calzaturiero e della pelletteria che svolgono attività identificate dai seguenti codici della classificazione delle attività economiche Ateco 2007: 47.51, 47.71, 47.72.

Da quando fare la domanda all’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate fa sapere sempre sul comunicato da quando e come fare la domanda: “Per accedere al credito d’imposta, utilizzabile esclusivamente in compensazione mediante il modello F24, occorre comunicare all’Agenzia delle Entrate tale “incremento di valore delle rimanenze finali di magazzino”, al fine di consentire l’individuazione, nei limiti delle risorse disponibili, della quota effettivamente fruibile del credito”.

La comunicazione va inviata esclusivamente con modalità telematiche, direttamente dal contribuente oppure tramite un soggetto incaricato della trasmissione delle dichiarazioni:

  •  dal 29 ottobre 2021 al 22 novembre 2021, con riferimento al periodo d’imposta in corso alla data di entrata in vigore delle disposizioni di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 9 marzo 2020
  •  dal 10 maggio 2022 al 10 giugno 2022, con riferimento al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2021.

 

Leggi anche: Bonus negozi 2022: quali sono le attività commerciali che ne hanno diritto e quali escluse. Tutte le agevolazioni previste