Brexit, Johnson concede altro tempo ai negoziatori dell’Ue. Ma per i media britannici entro 48 ore deciderà tra deal e no deal

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Boris Johnson pronto a concedere non più di altre “48 ore” ai negoziatori dell’Unione per verificare la possibilità di progressi nelle trattative su un accordo di libero scambio per il dopo Brexit. Altrimenti, affermano i media britannici, avvierà i preparativi per il no deal. Le fonti, citate dal Sun, parlano di una chance di accordo non superiore al momento “al 50%” e aggiungono che laddove entro stasera – quando il primo ministro ha in programma una nuova conversazione con la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen – “non ci siano progressi, ci dovremo almeno porre la domanda se valga la pena proseguire i colloqui”. “In ogni caso – hanno avvertito le stesse fonti – noi non intendiamo cedere a quelle richieste dell’Ue che ci impediscano di riprendere il controllo delle regole sotto le quali i Britannici decideranno di vivere” dopo la Brexit.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Le nomine per tutte le stagioni

Evitando le buche più dure – vedi le parole gravissime del sottosegretario Durigon – Draghi si tiene buono il Parlamento fotocopiando senza il fuoco di sbarramento visto con Conte la stessa prudenza sulla pandemia del suo predecessore. Merito di una situazione sanitaria che migliora, ma

Continua »
TV E MEDIA