La brutta figura del calcio inglese. Dalla medaglia tolta agli insulti razzisti. Sbotta pure Johnson: “Vergognatevi”

Boris Johnson
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“I giocatori dell’Inghilterra meritano di essere lodati come eroi, non insultati in modo razzista sui social network. I responsabili di questi terrificanti insulti dovrebbero vergognarsi di sé stessi”. Con questo tweet il premier britannico Boris Johnson ha condannato la rabbia dei tifosi inglesi esplosa nella notte sui social contro Rashford, Sancho e Saka, i tre calciatori che hanno fallito i rigori nella finale di Euro 2020 vinta dall’Italia.

Posizione, quella del premier britannico, condivisa dalla Federazione calcistica inglese (FA) che su Twitter “condanna fermamente tutte le forme di discriminazione ed è sconcertata dagli insulti razzisti contro alcuni dei nostri giocatori. Chiunque si comporti in modo cosi’ disgustoso non è benvenuto nel seguire la squadra. Faremo tutto il possibile per supportare i giocatori sollecitando le punizioni piu’ severe per i responsabili”.

Altra brutta figura anche ieri sera, al termine del match contro l’Italia, quando i giocatori della Nazionale, guidata da Gareth Southgate, si sono tolti la medaglia durante la premiazione.