Caso Regeni, il premier Conte riferirà presto alla Commissione d’inchiesta. “I cittadini hanno il diritto di conoscere e noi la responsabilità di rispondere”

dalla Redazione
Politica

“Ho urgenza di riferire alla commissione parlamentare in merito al caso Regeni, non è usuale, ma appena possibile andrò a riferire”. E’ quanto ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, parlando con i giornalisti all’esterno di Palazzo Chigi, in riferimento alla convocazione ricevuta dalla Commissione parlamentare d’inchiesta sul sequestro e la morte del ricercatore italiano Giulio Regeni. “Ben vengano tutte le indagini – ha detto ancora il premier -, i cittadini hanno il diritto di conoscere e noi che abbiamo una responsabilità istituzionale di rispondere. Se c’è una richiesta di indagine parlamentare sarà il Parlamento a decidere. Se non fossi stato convocato dalla commissione Regeni vi avrei risposto nel dettaglio. Riferirò prima a loro, ai rappresentanti eletti del popolo, e poi alla stampa”.