Choc per Felipe Anderson. Il padre della stella della Lazio arrestato con l’accusa di duplice omicidio. Avrebbe investito l’ex fidanzato della moglie

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Tegola sull’umore di Felipe Anderson. Il padre del calciatore della Lazio è stato arrestato in Brasile con l’accusa di duplice omicidio. Una notizia che giunge proprio mentre il figlio sta vivendo un vero e proprio momento magico con la Lazio.  Il padre di Felipe avrebbe causato un incidente stradale in cui hanno perso la vita due persone. Sebastiao Tomé Gomes, questo il nome dell’uomo,  avrebbe ucciso il trentenne Bruno Santos Silva, ex fidanzato della moglie, e la 61enne Noêmia Caldeira Gomes. La tragedia, secondo le prime ricostruzioni, si è consumata dopo un alterco tra i due uomini: Bruno Santos Silva, per paura, è scappato in moto, ma è stato inseguito in auto dal padre di Anderson, che lo ha urtato. Anderson senior avrebbe poi perso il controllo della sua Fiat bianca andandosi a schiantare contro l’abitazione di una donna di 61 anni, Noemia Caldeira Gomes, che stava dormendo, uccidendola.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Una destra tutta suonata

La Sinistra ha stravinto le elezioni, ma c’è poco da festeggiare quando il successo arriva per abbandono dell’avversario, che già dopo il primo turno barcollava più di un pugile suonato. Nonostante l’avvertimento emerso quindici giorni fa dalle urne, Meloni e Salvini non hanno saputo riacquistare

Continua »
TV E MEDIA