Claudia Majolo, chi è la candidata del Movimento 5 Stelle fatta fuori a causa di parole di stima verso Berlusconi

Claudia Majolo aveva superato le Parlamentarie del Movimento 5 Stelle per poi essere esclusa a causa di sue parole del passato.

Claudia Majolo è stata fatta fuori dal Movimento 5 Stelle in vista delle prossime elezioni del 25 settembre a causa di alcune sue parole di stima nei confronti di Berlusconi. Una scelta che ha lasciato la 35enne e avvocato di Napoli “attonita e amareggiata“.

Claudia Majolo, chi è la candidata del Movimento 5 Stelle fatta fuori a causa di parole di stima verso Berlusconi

Claudia Majolo, chi è la candidata del Movimento 5 Stelle

Claudia Majolo ha 35 anni ed è un avvocato originario di Napoli. Inoltre, è anche Presidente dell’Unione praticanti avvocati (Upa) che non aveva fatto mancare il suo sostegno per la candidatura in vista delle elezioni del 25 settembre con il Movimento 5 Stelle che inizialmente aveva inserito nel plurinominale Campania 1 – 01 dopo aver superato le parlamentarie.

«Le imminenti elezioni politiche – si legge nella nota – rappresentano l’occasione ideale per poter orientare l’azione politica del nuovo governo, così da poter finalmente migliorare la condizioni di disagio sociale che attanagliano i giovani praticanti avvocati. A tal fine, la possibilità di entrare alla Camera dei Deputati, sarebbe un’occasione unica per la nostra categoria, che avrebbe , per la prima volta, una rappresentanza istituzionale valida e affidabile».

Fatta fuori a causa di parole di stima verso Berlusconi

Majolo ha pagato per alcuni suoi messaggi social del passato e così è stata fatta fuori dalle liste in vista delle elezioni politiche. Le sue parole di stima nei confronti di Silvio Berlusconi hanno fatto infuriare quelli del Movimento. Scriveva su Facebook nel 2018: Non mi fate incazzare e votate Berlusconi. E poi dichiarava il suo “amore” per il leader di Forza Italia, con tanto di hashtag #BerlusconiAmoreMio. 

Non solo perché sempre sui social 2013, anno dell’ingresso m5s al Parlamento, aveva attaccato proprio i Pentastellati: “Allora siete felici???? Eh capreeeeeeeeeeeeeee??!?! Vi voglio tra un paio di mesi a voi e a quei 4 grillini… Che sanno solo mettere il culo sulla sedia… Tempo al tempo… Ora fate festa da buoni ignoranti… Poi festeggeremo NOI… però mentre festeggiate ricordatevi che O NAN (riferimento a Berlusconi, ndr) ha chiavato più di voi… Con le femmine più belle.. Oltre ad essere stato un grande politico!!!!! Silvio Berlusconi sei e sarai un pezzo di storia per questa Italia popolata e governata da CAPRE”.

Il deputato Salvatore Miccillo, coordinatore del M5s in Campania, avrebbe confermato che il suo nome sarebbe stato ritirato. Tuttavia, la Majolo ha commentato la vicenda in un’intervista a il Fatto Quotidiano definendosi “attonita e amareggiata” per quella che ritiene essere una “clamorosa esclusione” e avrebbe detto: “Ci tengo a sottolineare che si tratta di post di 10 anni fa, pubblicati quando avevo 22 anni. Lo dico con grande franchezza: sono anni che pubblico post a sostegno di Conte. Mi stupisco della tempistica”. E ancora: “Mi è arrivata una e-mail, dove vengo informata che la mia candidatura è stata scartata. Non lo trovo giusto, ho fatto tanto per il comparto avvocati e praticanti. Dei post di 10 anni fa non possono pregiudicare tutto questo”. Oggi “sono vicina al presidente Conte come lo sono stata in questi ultimi anni, mi rivedo nel suo ideale: sia come neo-avvocato sia come iscritta al M5S. Ci credevo molto in Conte”.

Leggi anche: Elezioni, Rita Dalla Chiesa si candida con Forza Italia in Puglia e viene sommersa dagli insulti sui social

Pubblicato il - Aggiornato il alle 18:08
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram