Conte vola a Bruxelles. Domani giornata fitta di incontri con i vertici delle istituzioni europee. Ma il premier assicura: “La manovra si fa in Italia”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Incassata la Fiducia del Parlamento, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, vola a Bruxelles. Domani, infatti, il premier è impegnato in una serie di incontri nelle sedi delle istituzioni comunitarie. Alle 10.30, a Palazzo Charlemagne, Conte incontrerà la presidente eletta della Commissione Europea, Ursula von der Leyen. Alle 11.30, all’Europa building, toccherà al Presidente del Consiglio Europeo, Donald Tusk e, a seguire, intorno alle 12.30, il presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli. Due gli incontri previsti nel pomeriggio. Alle 16, ancora a Palazzo Berlaymont, con il presidente della Commissione Europea uscente, Jean-Claude Juncker, e alle 16.45, a Palazzo Egmont, con il presidente designato del Consiglio Europeo, Charles Michel. A chi, a margine del voto della mozione di Fiducia, gli chiedeva se gli impegni a Bruxelles fossero legati a un avvio delle trattative in vista della prossima legge di Bilancio, Conte ha risposto che “la manovra si fa in Italia”.