Conte vola a Bruxelles. Domani giornata fitta di incontri con i vertici delle istituzioni europee. Ma il premier assicura: “La manovra si fa in Italia”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Incassata la Fiducia del Parlamento, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, vola a Bruxelles. Domani, infatti, il premier è impegnato in una serie di incontri nelle sedi delle istituzioni comunitarie. Alle 10.30, a Palazzo Charlemagne, Conte incontrerà la presidente eletta della Commissione Europea, Ursula von der Leyen. Alle 11.30, all’Europa building, toccherà al Presidente del Consiglio Europeo, Donald Tusk e, a seguire, intorno alle 12.30, il presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli. Due gli incontri previsti nel pomeriggio. Alle 16, ancora a Palazzo Berlaymont, con il presidente della Commissione Europea uscente, Jean-Claude Juncker, e alle 16.45, a Palazzo Egmont, con il presidente designato del Consiglio Europeo, Charles Michel. A chi, a margine del voto della mozione di Fiducia, gli chiedeva se gli impegni a Bruxelles fossero legati a un avvio delle trattative in vista della prossima legge di Bilancio, Conte ha risposto che “la manovra si fa in Italia”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica finita nel cesso

Passando al cesso più tempo della media – tra una foto ricordo e l’altra – a Sgarbi dev’essergli caduto dentro il cervello. Non può spiegarsi diversamente lo stupore che l’ha colto quando ieri migliaia di persone l’hanno sommerso di insulti per le volgarità gratuite che

Continua »
TV E MEDIA