Stop al coprifuoco. Le Regioni propongono di riaprire i ristoranti all’aperto anche la sera. Giorgetti: “Sulle riaperture si decide la prossima settimana”

coprifuoco ristoranti
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Riapertura dei ristoranti all’aperto anche di sera. È questa una delle proposte dirette al Governo a cui stanno lavorando le Regioni e che sarà portata all’attenzione dell’esecutivo giovedì in conferenza Stato-Regioni. Un allentamento delle restrizioni anti-Covid che dovrà essere compatibile, ovviamente, con l’andamento della curva epidemiologica e che comporta, di fatto, lo stop del coprifuoco ancora in vigore dalle 22 su tutto il territorio nazionale.

In vista dell’incontro di giovedì, i governatori stanno elaborando un documento condiviso anche all’interno del governo, dove più di qualche esponente dell’esecutivo – spiegano fonti citate dall’Adnkronos – sta valuta l’ipotesi di posticipare il coprifuoco dalle 22 a mezzanotte proprio per consentire la riapertura di alcune attività.

La richiesta delle Regioni potrebbe essere valuta a breve dal Governo. In questa stessa direzione il premier Mario Draghi ha chiesto al Comitato tecnico scientifico di adottare dei protocolli dedicati alle riaperture, soprattuto nei settori più in sofferenza, sempre, come aveva detto lo stesso presidente del Consiglio, se i dati relativi a contagi e vaccinazioni lo consentiranno.

Draghi, ha detto a Tgcom24 il ministro per gli Affari Regionali, Mariastella Gelmini, “è il primo che dice ‘riapriamo’. Ma non dobbiamo riaprire per avere qualche voto in piu’, dobbiamo riaprire in sicurezza senza poi essere costretti a richiudere”. La Gelmini ha ribadito che non “dobbiamo farci prendere da un eccesso di fretta” anche se le riaperture vanno fatte “nel più breve tempo possibile”. Maggio, ha aggiunto, “sarà il mese delle riaperture di tutte le attività economiche”.

“Obiettivo del documento che presenteremo al governo giovedì – ha detto sempre all’Adnkronos il governatore del Friuli e neo presidente della conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga – è garantire la massima sicurezza quando ci saranno le riaperture”.

Da quando sarà possibile iniziare a riaprire è presto per dirlo, anche se il ministro allo Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti pare fiducioso: “La decisione sulle riaperture sarà presa probabilmente la prossima settimana dal Consiglio dei ministri”. “Presumibilmente maggio sarà un mese di riaperture – ha detto ancora Giorgetti – e sebbene ci aspettassimo di più sul fronte del vaccini, il piano va avanti”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I politici in fila dalle Lobby

Nel Paese dove il re dei conflitti d’interesse, Silvio Berlusconi, può diventare Presidente della Repubblica, che speranza ha una legge che regoli sul serio i rapporti tra lobby, politica e affari? Se a qualcuno sfuggisse la risposta, è illuminante seguire l’iter parlamentare della norma che

Continua »
TV E MEDIA