Crimea, la Russia era pronta a usare le armi atomiche. La rivelazione choc arriva dal presidente Putin in un’intervista alla tv di Stato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Lo scorso anno “la Crimea è stata trasformata in una fortezza, con oltre 40 sistemi missilisti s-300 e una ventina di batterie mobili, insieme ad altre armi pesanti”. A rivelarlo è il presidente russo Vladimir Putin in un’intervista trasmessa oggi alla tv di Stato. La Russia era quindi pronta a innalzare lo stato d’allerta nucleare durante le tensioni dello scorso anno sulla Crimea e sulla destituzione del presidente ucraino Viktor Ianukovic.