Crollo viadotto, De Micheli: “Fragilità conosciute ma anche sconosciute. Alla Liguria serve un piano straordinario per la messa in sicurezza delle infrastrutture”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“I tecnici stanno controllando eventuali nuovi movimenti franosi e gli effetti sull’altro viadotto, che sarà riaperto naturalmente solo nella massima sicurezza”. E’ quanto ha detto il ministro per le Infrastruttura, Paola De Micheli, a margine di un vertice in Prefettura a Savona con il governatore della Liguria, Giovanni Toti, a proposito del crollo del viadotto della autostrada A6. “Un minuto dopo essere usciti da questa emergenza – ha aggiunto -, dobbiamo dare la massima disponibilità alla Liguria per un piano straordinario per la sicurezza delle infrastrutture, perché gli eventi degli ultimi anni ci parlano di fragilità conosciute ma anche sconosciute. Credo che le vicende di ieri dimostrino che alla Liguria serva sicurezza”.