Dalle ore piccole in discoteca a quelle fatte a Palazzo Madama. Il ministro Boschi si racconta: sono single. Varoufakis? Non è il mio tipo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dalle 5 di mattina in discoteca alle 5 di mattina fatte in Senato. E’ cambiata in poco tempo la vita del ministro delle Riforme, Maria Elena Boschi che si è raccontata al settimanale Chi domani in edicola. “È cambiato qualcosa nella mia vita privata? Non ancora. Ma, come diceva mia nonna: ‘L’amore non vuole che gli si corra dietro'”. Ancora single ma confessa che presto scapperà per un week end con le amiche di sempre: “Ho già in tasca il biglietto aereo. Partiremo ad aprile, solo per tre giorni. L’ultima volta, con le mie amiche storiche siamo state in Croazia, ma si parla della scorsa estate. Vorrei ‘scappare’ più spesso.

“La discoteca? Ho cominciato tardi, verso i diciotto anni, a frequentarle. Da quando siamo al governo sono riuscita ad andarci solo d’estate, al mare”. Yanis Varoufakis un sex symbol? Non è il mio tipo. Cosa mi manca? Fare una tranquilla passeggiata e andare al cinema qualche volta.  Per il resto non ho cambiato le mie abitudini casalinghe: stiro, lavo, pulisco la casa, faccio la spesa”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quel bivio tra i 5S e il ponte

Nei sondaggi della Ghisleri e Pagnoncelli non c’è traccia, ma in Italia non c’è partito che sta crescendo più di quello del cemento. I soldi del Recovery Plan permetteranno di aprire cantieri ovunque, e come da tradizione c’è la fila per costruire quello che capita,

Continua »
TV E MEDIA