De Vincenti prende il posto di Delrio: è lui il nuovo sottosegretario. Ma nel valzer di boiardi c’è posto pure per l’amico della Boschi: Aquilanti segretario a Palazzo Chigi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il bersaniano Claudio De Vincenti, finora viceministro allo Sviluppo economico, è il nuovo sottosegretario alla presidenza del consiglio al posto di Graziano Delrio. Così renzi prova a dare un segnale alla minoranza Pd. “Da domani (oggi, ndr) – ha detto il premier – De Vincenti parteciperà al Consiglio dei ministri da sottosegretario alla presidenza del Consiglio”. Il nuovo sottosegretario è molto  vicino anche all’ex ministro della Finanze, Vincenzo Visco, di cui è stato più volte consulente.

Il rimpasto di poltrone riguarda anche la struttura burocratica di palazzo Chigi. E il giglio magico diventa sempre più forte. Sulla poltrona si segretario generale di palazzo Chigi va a sedersi Paolo Aquilanti, tra i più preziosi collaboratori del ministro Boschi. E’ stato Aquilanti, da funzionario parlamentare, ad aiutare la giovane deputata Pd nella selva di codici e insidie regolamentari che è la Commissione Affari costituzionali. E la Boschi, quando è diventata ministro, non si è dimenticata di Aquilanti, chiamandolo a fare il capo del dipartimento dove ha lavorato alla legge elettorale. Aquilanti prende il posto di Mauro Bonaretti, ex direttore generale del comune di reggio Emilia, che seguirà ai Trasporti il nuovo ministro Graziano Delrio.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica finita nel cesso

Passando al cesso più tempo della media – tra una foto ricordo e l’altra – a Sgarbi dev’essergli caduto dentro il cervello. Non può spiegarsi diversamente lo stupore che l’ha colto quando ieri migliaia di persone l’hanno sommerso di insulti per le volgarità gratuite che

Continua »
TV E MEDIA