Declassificato il rapporto dell’intelligence Usa sull’omicidio del giornalista Khashoggi. Fu il principe saudita bin Salman a ordinare di sequestrarlo ed eliminarlo

Salman Khashoggi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman ha “autorizzato” un’operazione per “catturare o uccidere” il giornalista dissidente Jamal Khashoggi (nella foto a sx). È quanto afferma il rapporto dell’intelligence Usa diffuso oggi, come erano stato annunciato nei giorni scorsi dal presidente Joe Biden (leggi l’articolo), dopo averlo declassificato. Bin Salman, sempre secondo gli 007 americani, vedeva il giornalista dissidente Khashoggi come una minaccia al regno e sostenne ampiamente l’uso della violenza se necessario per metterlo a tacere. Nel rapporto sono elencate 21 persone che l’intelligence americana ritiene con “alta fiducia” complici o responsabili del morte del giornalista dissidente per conto del principe ereditario saudita.