Di Maio: “Il Pd ha votato contro il taglio dei parlamentari. Difende i privilegi e gli interessi. Stia all’opposizione perché in maggioranza continuerebbe a sperperare i nostri soldi”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Il Pd è tutto e il contrario di tutto. Ma su una cosa non si smentisce mai, la difesa dei privilegi e degli interessi personali. Zingaretti sta facendo punteggio in negativo e ne aggiunge un’altra: dopo la legge Zanda, che doveva aumentare gli stipendi ai parlamentari e che doveva ricostituire i vitalizi e reintrodurre il rifinanziamento pubblico ai partiti, adesso vota contro il taglio dei parlamentari”. E’ quanto ha detto il vicepremier, Luigi Di Maio, intervenendo all’assemblea della Legacoop a Palermo in merito al via libera della Camera al taglio dei parlamentari. “E’ la vera natura del Pd – ha aggiunto il leader del M5S – ed è per questo che il governo deve andare avanti. Il Pd stia all’opposizione perché in maggioranza continuerebbe a sperperare i nostri soldi per i loro privilegi”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La solita Lega di Lotta e di Governo

Con la maggioranza gialloverde aveva fatto incassare bene al botteghino elettorale. Quindi niente di strano se torniamo a vedere il film della Lega di lotta e di governo. Il copione è sempre lo stesso. Salvini promette cose impossibili, illudendo un’Italia stremata dalle misure anti-Covid che

Continua »
TV E MEDIA