Dieselgate, lo scandalo Volkswagen butta giù anche Bmw. Le voci di coinvolgimento fanno crollare il titolo in Borsa

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Lo scandalo Volkswagen travolge in Borsa anche Bmw che però non è coinvolta nello scandalo. Pesano però le rivelazioni della Bild che rende conto che Bmw potrebbe essere, invece, coinvolta. Secondo Auto Bild i veicoli produrrebbero emissioni 11 volte superiori ai test su strada. Immediata la smentita della società: “Bmw non manipola i suoi veicoli, non distingue fra strada ed test in laboratorio”. In questo accusa e risposta crolla il titolo Bmw che perde il 10%.

L’Ue chiede ora di avere un quadro chiaro della situazione: “Quello che è veramente necessario ora è avere una fotografia chiara della situazione di quanti veicoli ci sono in Europa con il software ingannevole di Volkswagen”, ha sottolineato la portavoce della Commissione Ue per il mercato interno Lucia Caudet. Tra le tante notizie che si stanno diffondendo in questi giorni si legge, sul sito internet di Reuters, che Volkswagen aveva inviato ai proprietari di vetture diesel Audi e Volkswagen per chiedere di fare verifiche “per i problemi di emissioni”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA