Disastro vaccini in Lombardia, M5S: “La Lega è colpevole quanto Gallera. La Regione è allo sbando”. Molto critico anche il Pd: “Fontana e la sua giunta inadatti e incapaci, vadano a casa”

GIULIO GALLERA
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“La Lega che oggi scarica Gallera è colpevole quanto l’assessore di quello che è accaduto alla sicurezza dei cittadini lombardi. Ora non possiamo più aspettare il 19 gennaio per riunire il Consiglio, Fontana deve immediatamente venire a riferire sulle dichiarazioni di Gallera e sul vergognoso ritardo nell’esecuzione dei vaccini anti Covid, in questo momento servono garanzie e invece abbiamo una Regione allo sbando”. E’ quanto ha detto Marco Degli Angeli del M5S Lombardia a proposito del caso vaccini in Lombardia (leggi l’articololeggi l’articolo). “La Lega – prosegue l’esponente pentastellato – sfiducia l’operato della Giunta ma arriva in ritardo perché in questi mesi per pura comodità ha salvato l’assessore più volte e questi atteggiamenti oggi ricadono sulla salute dei cittadini. La Lega è colpevole quanto Gallera”.

“Gallera e Fontana sono due facce della stessa medaglia, e cioè del fallimento della Regione Lombardia nella gestione della pandemia. Ecco perché scaricare l’assessore al Welfare, attraverso il proprio capo politico Salvini, di cui si sono condivise scelte e responsabilità fino ad ora, equivale a scaricare se stessi”. Afferma, invece, la segretaria metropolitana del Pd Milano, Silvia Roggiani. ”Troppo facile dissociarsi dall’ennesima dimostrazione di incapacità e inadeguatezza di Giulio Gallera – prosegue l’esponente Dem -, dopo che per mesi sono stati collezionati e giustificati ritardi ed errori, abbandonati i medici e lasciati soli i cittadini. Il presidente Fontana e la sua giunta si sono rivelati inadatti e incapaci, è ora che ne traggano le conseguenze e vadano a casa. Non accetteremo che si scarichino unicamente sull’assessore Gallera gravi responsabilità che sono collettive”.