Dopo quelle dei deputati saranno tagliate anche le pensioni d’oro dei dipendenti di Montecitorio. Fico annuncia risparmi per 20 milioni l’anno

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dopo quelle dei deputati via le pensioni d’oro anche per i dipendenti di Montecitorio. Lo ha annunciato direttamente il presidente della Camera, Roberto Fico. L’operazione – secondo i calcoli della Camera – dovrebbe portare a un risparmio di circa 20 milioni di euro l’anno. “Abbiamo recepito una norma della legge di bilancio, quella sulle pensioni d’oro, che si applica anche agli organi costituzionali“, dice la terza carica dello Stato. Il taglio, sostiene Fico, sarà “del 15% per chi percepisce pensioni tra 100 e 130mila euro all’anno, del 25% per le pensioni da 130 a 200mila euro, del 30% per le pensioni fra i 200 e i 350mila euro, del 35% per le pensioni tra 350 e 500mila euro e del 40% per pensioni superiori a mezzo milione di euro”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA