Drone dell’Aeronautica italiana precipita in Libia. I media locali riferiscono che ad abbatterlo sono state le forze di Haftar scambiandolo per un velivolo turco

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Lo Stato Maggiore della Difesa ha reso noto che un drone dell’Aeronautica Militare è precipitato oggi in territorio libico. “Nella giornata odierna – riferisce una nota della Difesa – è stato perso il contatto con un velivolo a pilotaggio remoto dell’Aeronautica Militare, successivamente precipitato sul territorio libico. Il velivolo, che svolgeva una missione a supporto dell’operazione Mare Sicuro, seguiva un piano di volo preventivamente comunicato alle autorità libiche. Sono in corso approfondimenti per accertare le cause dell’evento”.

Libyan Address, quotidiano di Bengasi, riferisce che il drone, un Predator, è stato abbattuto a nord di Tarhouna dalle forze del generale Khalifa Haftar. Lo stesso quotidiano riferisce che la difesa aerea libica lo ha scambiato per un velivolo turco decollato da Misurata. Su Twitter alcuni blogger hanno pubblicato foto che mostrano i rottami di un Predator Rq-1 con le coccarde tricolore.