Elezioni, il Pd avanza con l’Alleanza ma Calenda risponde a Letta che non bastano gli appelli

Elezioni, il Pd non rinuncia all'Alleanza ma deve constatare la possibilità che il campo possa restringersi anziché allargarsi.

Elezioni, il Pd avanza con l’Alleanza verso la possibilità del famoso campo largo che inizia a non essere così ampio. Dure e polemiche sono state le parole rivolte al segretario dei Dem da parte di Carlo Calenda.

Elezioni, il Pd avanza con l’Alleanza ma Calenda risponde a Letta che non bastano gli appelli

Elezioni, il Pd avanza con l’Alleanza

Enrico Letta con il Partito Democratico avanza verso un’Alleanza: “Facciamo appello a tutte le forze politiche con cui, dopo le dimissioni del governo Draghi, si è lavorato per fare nascere un campo di forze democratiche e civiche: si proceda, senza veti reciproci, a costruire un’alleanza che prosegua nel forte impegno europeista che l’esecutivo ha saputo interpretare e che sia in grado di dare all’Italia un governo capace di consolidare la crescita, combattere le diseguaglianze e affrontare con credibilità l’emergenza economica, sociale e ambientale e la difficile situazione internazionale”.

Noi siamo impegnati a far prevalere lo spirito unitario perché crediamo che, per essere vincenti in questa situazione, sia assolutamente necessario valorizzare quel che unisce e non quel che divide. Ogni divisione oggi rappresenterebbe un regalo alla destra che l’Italia non può permettersi”. È l’appello approvato al termine della segreteria nazionale del Pd allargata ai vertici istituzionali e del partito.

Calenda risponde a Letta che non bastano gli appelli

Enrico Letta sei troppo intelligente per considerare questo appello una risposta. Vediamoci oggi con Più Europa e chiudiamo in un senso o nell’altro. Così ci facciamo male tutti. A dopo”. Così Carlo Calenda risponde sui suoi canali Twitter all’appello del Pd.

Inoltre, le risposte e le provocazioni al segretario dei Dem non finiscono: L’appello della segreteria del Pd non rappresenta una risposta ai temi politici che abbiamo posto ieri al segretario Letta. Risulta poco credibile, peraltro, il riferimento a una alleanza nel solco di Draghi mentre si mantiene come prioritario l’accordo con forze che sono state sempre all’opposizione del governo Draghi. Vedremo se una risposta ci sarà e quale sarà. Restiamo in attesa”. Sono state le parole dei referenti di Azione e +Europa, Carlo Calenda e Benedetto Della Vedova.

Leggi anche: Stefano Puzzer si candida con Italexit di Paragone, il leader dei portuali di Trieste entra in politica: “No a vaccino obbligatorio, Green Pass e invio di armi in Ucraina”

Pubblicato il - Aggiornato il alle 08:08
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram