Elezioni Roma, Ferrara (M5S): “L’unica candidatura certa è quella della Raggi. A destra ci sono pure Pippo, Pluto e Paperino. E Calenda se continua ad attaccare il sindaco ci fa vincere le elezioni sicuramente”

dalla Redazione
Politica Roma

“L’unica candidatura certa è quella della Raggi, a destra ci sono pure Pippo Pluto e Paperino. Calenda continua ad attaccare il sindaco ci fa vincere le elezioni sicuramente”. E’ quanto ha detto a Nsl Radio e TV il consigliere M5S capitolino, Paolo Ferrara (nella foto), a proposito delle candidatura alle prossime amministrative nella Capitale. “L’unica candidatura sicura – prosegue – e che non ha rivali all’interno di un singolo contenitore è quella di Virginia Raggi. Negli altri sono diventati 5, 6 o 10”.

“A destra – ha detto ancora Ferrara – abbiamo la Meloni, Rampelli, Bertolaso, Pippo, Pluto e Paperino. Dall’altra parte troviamo Calenda e altri nomi più a sinistra. L’unica candidatura certa è Virginia Raggi. La Raggi non vuole lasciare la tavola apparecchiata agli altri. La terza candidatura per i parlamentari e i consiglieri regionali è un conto, ma il consigliere comunale è un martire, prende un gettone di presenza non prende uno stipendio e vive in prima linea con delle difficolta’ enormi. Negli enti locali gli amministratori cinquestelle devono avere un’altra possibilità e un terzo mandato”.

Alla domanda se nella corsa al Campidoglio ci saranno alleanze Ferrara risponde: “Ho parlato di contenitori perché nel nostro statuto è previsto che si possa fare un’alleanza con liste civiche. Ora non so bene quale sarà la formula a Roma, ci stiamo ancora lavorando. Da questa parte c’è il contenitore del M5S che potrà essere più largo ma l’unica certezza è Virginia Raggi”.

“Le sue critiche sono una medaglia al valore per noi – ha aggiunto l’esponente M5S riferendosi a Calenda -, il ministro Calenda all’epoca ha fatto dei disastri con le aziende Almaviva, Alitalia, Ilva e altre. Se continua ad attaccare il sindaco ogni giorno ci porta a vincere sicuramente le elezioni quindi bene così”.