Emergenza maltempo, l’Europa faccia la sua parte. Castaldo (M5S) a Bruxelles: va attivato il Fondo di solidarietà Ue

dalla Redazione
Politica

Immediato ricorso al Fondo di solidarietà europeo, istituito appositamente per rispondere alle grandi calamità naturali ed esprimere la solidarietà europea alle regioni colpite all’interno dell’Unione. è la richiesta che arriva direttamente dal vicepresidente M5S dell’Europarlamento Fabio Massimo Castaldo. “L’Italia in questo momento ne ha bisogno per attivare tutte le misure possibili per far fronte alle diverse e molteplici emergenze che si stanno verificando. è stato creato proprio per questo, ed è il momento di farne uso”, spiega Castaldo. Secondo il quale è necessario “scorporare dal calcolo del deficit tutte le risorse utilizzate dal nostro Paese per far fronte alle calamità: la flessibilità va utilizzata con intelligenza e raziocinio, e in questo momento nessuno può tirarsi indietro. Queste risorse sono importanti non solo per fronteggiare fisicamente l’emergenza con mezzi di soccorso e personale qualificato, ma anche per tutte le operazioni successive a questa fase: la ricostruzione di tutto ciò che è crollato, sgravi fiscali a imprese e famiglie messe in ginocchio dalla calamità e blocco di mutui e tassazione per chi ha perso la propria casa o addirittura la propria attività”. E conclude: “Chiedo un’azione rapida da parte delle istituzioni europee su questi due punti: i cittadini italiani sono in difficoltà e, credetemi, non possono più aspettare. Ci batteremo già da domani affinché ci sia una risposta repentina e concreta da parte dell’Ue”.