Emilia Clarke colpita da aneurisma cerebrale: quali sono i sintomi della patologia e come si cura

Emilia Clarke ha raccontato di essere stata colpita da aneurisma cerebrale: di cosa si tratta e quali sono i sintomi della patologia?

Emilia Clarke è stata colpita da aneurisma cerebrale mentre era impegnate sul set di Games of Thrones. In una recente intervista, l’attrice ha raccontato i difficili momenti vissuti a causa della patologia.

Emilia Clarke colpita da aneurisma cerebrale: quali sono i sintomi della patologia e come si cura

Emilia Clarke colpita da aneurisma cerebrale: “Ho perso parte del mio cervello”

La star di Games of Thrones, Emilia Clarke, ha raccontato di aver subito due aneurismi cerebrali, riuscendo tuttavia a sopravvivere. L’attrice, infatti, ha rivelato: “È straordinario che io sia in grado di parlare. A causa dei due aneurismi, ho perso un bel po’ del mio cervello, che purtroppo in parte pare essere stato compromesso”.

Durante un’intervista allo show Sunday Morning della BBC per promuovere Il gabbiano di Anton Cechov all’Harold Pinter Theatre di Londra, Emilia Clark ha spiegato: “È stato il dolore più atroce. È stato incredibilmente utile che Game of Thrones’ mi […] desse lo scopo di recuperare in fretta”.

L’attrice è stata colpita dai due aneurismi cerebrali – il primo nel 2011 e il secondo nel 2013 – proprio mentre era impegnata sul set dello show HBO ma ha affrontato l’argomento per la prima volta solo nel 2019.

Rispetto alla drammatica esperienza, l’artista che ha prestato il volto a Daenerys Targaryen ha aggiunto: “Una parte del mio cervello non è più utilizzabile. È straordinario che io sia in grado di parlare, a volte in modo articolato, e di vivere la mia vita in maniera completamente normale senza assolutamente ripercussioni – e, con gratitudine, ha sottolineato –. Sono nella minoranza davvero, davvero, davvero piccola di persone che possono sopravvivere a questo”.

Quali sono i sintomi della patologia e come si cura

L’aneurisma cerebrale o aneurisma intracranico insorge nel momento in cui si verifica una dilatazione di un vaso arterioso del cervello. Nel caso in cui ci sia la rottura del vaso, possono manifestarsi condizioni cliniche particolarmente gravi.

Nel 90% dei casi, se non c’è rottura del vaso, la patologia si presenta in forma asintomatica. Tra i sintomi più comuni, tuttavia, possono essere citati cefalea, deficit visivi e doloro oculare.

Se il vaso arterioso del cervello si rompe, invece, possono presentarsi svariati sintomi come:

  • cefalea molto intensa;
  • nausea e vomito;
  • rigidità nucale;
  • dolore agli occhi, alla schiena o alle gambe;
  • midriasi (grandezza della pupilla superiore ai 5 mm di diametro);
  • ipertensione;
  • deficit motori (in particolare: perdita di equilibrio e di coordinazione);
  • sensibilità alla luce;
  • perdita di coscienza;
  • alterazione degli stati di coscienza.
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram