Ennesima strage in mare

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Sono 10 le vittime del naufragio avvenuto ieri pomeriggio a nord delle coste della Libia: un gommone carico di migranti è affondato e il primo intervento di soccorso è stato effettuato da Nave Dattilo della Capitaneria di Porto che ha recuperato anche 39 naufraghi. Lo rende noto la Marina militare.

Sul posto del naufragio, spiega una nota della Marina militare, sono arrivate anche la fregata Scirocco ed il pattugliatore Orione della Marina per prestare soccorso. L’elicottero dello Scirocco è decollato per recarsi nel più breve tempo possibile sul luogo del naufragio per dare assistenza. Alle operazioni ha partecipato anche una nave mercantile M/V Norland che ha recuperato un naufrago. Nave Dattilo e Nave Diciotti della Capitaneria di Porto hanno da poco completato il trasbordo sulla nave rifornitrice Etna dei migranti del gommone affondato e di un altro gommone con 104 migranti, inclusi i 10 corpi senza vita del naufragio. Continuano le ricerche di eventuali superstiti. Complessivamente la rifornitrice Etna ha a bordo circa 700 migranti.