Florence Pugh, chi è l’attrice di Black Widow criticata per l’abito di Valentino? Età, altezza, film e fidanzato

Florence Pugh, star di Black Widow, è stata vittima di body shaming per aver indossato un particolare abito di Valentino.

Florence Pugh, chi è l’attrice di Black Widow finita nel mirino degli haters e divenuta vittima di body shaming per l’outfit Valentino indossato durante un evento a Roma?

Florence Pugh, chi è l’attrice di Black Widow criticata per l’abito di Valentino? Età, altezza, film e fidanzato

Florence Pugh criticata per l’abito di Valentino: chi è? Età, altezza, film e fidanzato

Venerdì 8 luglio, a Piazza di Spagna, è stata presentata la collezione autunnale del marchio Valentino. All’evento, erano presenti numerose star di Hollywood tra le quali anche Florence Pugh. L’attrice, classe 1996, è divenuta famosa per l’interpretazione di Amy March in Piccole donne del 2019 per la quale è stata candidata agli Oscar e per il ruolo di Yelena Belova in Black Widow della Marvel.

In occasione dell’evento, la star ha indossato un abito di Valentino semitrasparente sul seno che è stato aspramente criticato sui social, specialmente dal genere maschile.

La giovane artista, quindi, ha deciso di rispondere agli haters con un lungo post condiviso sul suo profilo Instagram, asserendo che sia lei che il suo entourage fossero perfettamente consapevoli che la scelta compiuta avrebbe destato forti reazioni tra il pubblico. Ciononostante, non erano stati previsti attacchi volgari e critiche tanto feroci quanto quelle postate online.

L’outfit incriminato era un lungo abito di tulle rosa shocking dal corpetto trasparente che lasciava intravedere il seno dell’attrice.

Postando la sua risposta ai commenti degli haters, Florence Pugh ha condiviso alcune foto in cui indossa il look firmato Valentino e ha scritto:

Quando ho indossato quell’incredibile abito di Valentino sapevo che non ci sarebbe stato alcun commento. Che fossero negativi o positivi, sapevamo tutti cosa stavamo facendo.

Ero entusiasta di indossarlo, non ero nervosa. Non lo ero né prima, né durante, né ora dopo.

È stato interessante osservare e testimoniare quanto sia facile per gli uomini distruggere completamente il corpo di una donna, pubblicamente, con orgoglio, sotto gli occhi di tutti. Lo fate persino con i vostri titoli di lavoro e le vostre e-mail di lavoro nella vostra biografia?

Non è la prima volta e di certo non sarà l’ultima che una donna si sentirà dire cosa c’è di sbagliato nel suo corpo da una folla di sconosciuti, quello che preoccupa è quanto possano essere volgari alcuni di voi uomini.

Per fortuna, sono venuta a patti con le complessità del mio corpo che mi rendono me stessa. Sono felice di tutti i “difetti” che non potevo sopportare di guardare quando avevo 14 anni.

Molti di voi volevano farmi sapere in modo aggressivo quanto fossero delusi dalle mie “tette piccole” o quanto dovessi vergognarmi di avere un “petto piatto”.

Ho vissuto nel mio corpo per molto tempo. Sono pienamente consapevole delle dimensioni del mio seno e non ne sono spaventata.

Ciò che più preoccupa è… Perché avere così paura del seno? Piccolo? Grande? Sinistro? Destro? Solo uno? Forse nessuno?

Cosa. È. Così. Terrificante.

Mi chiedo cosa vi sia successo per essere così soddisfatti di essere così rumorosamente turbati dalle dimensioni delle mie tette e del mio corpo…?

Sono molto grata di essere cresciuta in una famiglia con donne molto forti, potenti e formose. Siamo state educate a trovare il potere nelle pieghe del nostro corpo. Ad essere forti nel sentirsi a proprio agio. La mia missione in questo settore è sempre stata quella di dire “fanculo e fanculo” ogni volta che qualcuno si aspetta che il mio corpo si trasformi in un’opinione su ciò che è sexy o sessualmente attraente.

Ho indossato quel vestito perché lo so.

Se per te è così facile essere pubblicamente offensivo nei confronti delle donne nel 2022, allora la risposta è che sei tu a non saperlo.

Cresci. Rispetta le persone. Rispetta i corpi. Rispettare tutte le donne. Rispettare gli esseri umani. La vita diventerà molto più facile, ve lo assicuro.

E tutto a causa di due bei capezzoli…

L’ultima diapositiva è per coloro che si sentono più a loro agio con quel centimetro di pelle scura da coprire…

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Florence Pugh (@florencepugh)

I post a sostegno della scelta dell’attrice di Black Widow

Quanto accaduto a Florence Pugh è diventato rapidamente oggetto di discussione nel mondo femminile. Sono state molte, infatti, le donne che hanno scelto di schierarsi accanto all’attrice di Black Widow.

Jessica Chastain, ad esempio, ha postato su Instagram una storia con la quale ha difeso Pugh, affermando: “Perché è così minaccioso per alcuni uomini rendersi conto che le donne possono amare i propri corpi senza il loro permesso? Noi non vi apparteniamo”.

Sull’episodio di body shaming, è intervenuto anche il protagonista della prima stagione di Bridgerton, Regé-Jean Page. Nelle sue Instagram Stories, infatti, l’attore ha condiviso una foto di Florence Pugh e ha chiesto: “Cosa c’è di così scioccante? Date un’occhiata a voi stessi ragazzi. Date un’occhiata ai vostri amici e fatevi avanti solo quando è il momento. Quando sono fuori linea, dite una parola. La cosa strana della misoginia è che gli uomini ascoltano effettivamente gli altri uomini, quindi fate la vostra parte, perché i prossimi anni saranno davvero un buon momento per ascoltare e assumersi alcune responsabilità, per il bene di tutti”.

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram