Fuoco a Cinque Stelle. Frecciata di Bonisoli a Salvini. La crisi mette in bilico concorsi e nuove assunzioni al Mibac

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nella pioggia di critiche che il Movimento 5 Stelle sta riversando su Matteo Salvini, ad alzare la voce è stato anche il mite ministro dei beni culturali Alberto Bonisoli (nella foto). Evidenziando i riflessi negativi che sta avendo e che potrà avere la crisi, il titolare del Mibact ha infatti specificato che la mossa del Capitano ha messo a rischio concorsi e nuove assunzioni. “Abbiamo un investimento importante per il personale del Mibac – ha affermato – che si sarebbe dovuto realizzare nelle prossime settimane e che in questo momento è a rischio”. Si tratta di un concorso per circa 3.000 persone e di un concorso per 28 dirigenti, 1.000 assunzioni di funzionari a dicembre e 250 persone che dovrebbero transitare dai centri per l’impiego al Ministero per i beni culturali.