G20, arriva la conferma dell’Indonesia: “Xi e Putin saranno presenti al vertice di Bali”

Il presidente dell’Indonesia ha dato per certa la presenza di Xi e Putin al vertice di Bali del G20 che si terrà il prossimo novembre.

Il presidente dell’Indonesia ha dato per certa la presenza di Xi e Putin al vertice di Bali del G20 che si terrà il prossimo novembre.

G20, arriva la conferma dell’Indonesia: “Xi e Putin saranno presenti al vertice di Bali”

G20, arriva la conferma dell’Indonesia: “Xi e Putin saranno presenti al vertice di Bali”

Il presidente cinese Xi Jinping e il presidente russo Vladimir Putin parteciperanno al vertice del G20 in Indonesia. A confermare la presenza dei due leader al vertice che si terrà sull’isola di Bali nelle giornate del 15 e del 16 novembre 2022, è stato il presidente indonesiano Joko Widodo nel corso di un’intervista rilasciata a Bloomberg. Si tratta della prima volta in cui Widodo ha dato per certa la presenza di Xi Jinping e Putin a Bali.

Nei mesi scorsi, il presidente americano Joe Biden ha chiesto più e più volte che la Russia venisse esclusa dal G20 in risposta all’operazione militare speciale avviata in Ucraina. Sono stati molti, infatti i funzionari dell’amministrazione Biden che hanno fatto pressing sul leader di Giacarta nel tentativo di convincerlo a non invitare Putin al vertice.

Nelle ultime settimane, poi, si sono rapidamente inaspriti anche i rapporti tra gli Usa e la Cina, con Pechino che ha avviato esercitazioni militari nello Stretto di Taiwan dopo la visita della speaker della Camera americana Nancy Pelosi sull’isola e ha rafforzato il legame con Mosca.

La resa dei conti

Nel caso in cui la presenza di Xi Jinping e Putin dovesse essere ufficialmente e definitivamente confermata, Biden e gli altri leader occidentali sarebbero costretti a una sorta di resa dei conti, incontrando il leader del Cremlino per la prima volta dall’invasione dell’Ucraina avviata lo scorso 24 febbraio. La resa dei conti, inoltre, avverrebbe poche settimane dopo l’annuncio della partnership “senza limiti” fatto dai leader di Cina e Russia.

Ancora, la partecipazione di Putin al vertice del G20 potrebbe portarlo al primo faccia a faccia con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky dall’inizio del conflitto russo-ucraino.

“La rivalità dei grandi Paesi è davvero preoccupante”, ha affermato Widodo durante l’intervista a Bloomberg. “Ciò che vogliamo è che questa regione sia stabile, pacifica, in modo da poter costruire una crescita economica. E penso non solo all’Indonesia: anche i Paesi asiatici vogliono la stessa cosa”.

In qualità di presidente di turno del G20, Giacarta ha tentato di bilanciare gli equilibri tra le maggiori potenze, respingendo le pressioni volte a escludere Mosca dai meeting. Inoltre, Widodo ha escluso che le tensioni tra Usa e Cina su Taiwan possano scoppiare e travolgere il mar Cinese meridionale, asserendo che le Nazioni dovrebbero concentrarsi sulla gestione della crisi alimentare, dell’energia e della pandemia. “L’Indonesia vuole essere amica di tutti”, ha dichiarato. “Non abbiamo problemi con alcun Paese. Ogni Paese avrà il proprio approccio. Ogni leader ha il proprio approccio. Ma ciò che serve all’Indonesia sono gli investimenti, la tecnologia che cambierà la nostra società”, ha concluso il leader di Giacarta.

LEGGI ANCHE: Mosca non vuole smilitarizzare la centrale nucleare di Zaporizhzhia e si prepara a spegnerla. La Cnn ha diffuso un video di mezzi militari russi all’interno del sito

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram