Giallo sulla morte di Prince, sette giorni fa era stato ricoverato per un’overdose di oppiacei

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Spunta la possibile overdose dietro gli ultimi giorni della popstar Prince. Secondo quanto sostiene il sito specializzato in gossip Tmz “Una settimana fa Prince era stato ricoverato in ospedale per una overdose di oppiacei e non per una banale influenza come invece dichiarato dal suo manager”. Nella giornata di ieri, nelle ore successive alla morte del cantante, si è saputo che lo scorso 15 aprile scorso, l’aereo privato di Prince aveva fatto un atterraggio d’emergenza in Illinois, di ritorno da un concerto ad Atlanta, e l’artista era stato ricoverato d’urgenza. Oggi Tmz spiega, invece, che Prince fu sottoposto ad un trattamento urgente (tecnicamente il ‘save shot’) per una overdose da oppiacei. I medici avrebbero voluto trattenerlo in ospedale per qualche giorno, sostiene ancora Tmz, ma non essendo disponibile una stanza privata l’entourage del cantante ha chiesto di farlo dimettere.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA