Il Giappone si ferma a 70 anni dalla bomba atomica che rase al suolo Hiroshima. E per la prima volta alla commemorazione partecipa un alto esponente dell’amministrazione Usa

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il Giappone si ferma per ricordare Hiroshima settantanni dopo. Oggi alle 8.15 ora locale i rintocchi delle campane, poi un minuto di silenzio, hanno suonato per ricordare quel 6 agosto del 1945, quando il bombardiere americano Enola Gay sganciò la prima bomba atomica della storia causando migliaia di morti. Quest’anno la commemorazione è particolarmente significativa perché per la prima volta partecipa un alto esponente dell’Amministrazione Usa, Rose Gottemoeller.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La solita Lega di Lotta e di Governo

Con la maggioranza gialloverde aveva fatto incassare bene al botteghino elettorale. Quindi niente di strano se torniamo a vedere il film della Lega di lotta e di governo. Il copione è sempre lo stesso. Salvini promette cose impossibili, illudendo un’Italia stremata dalle misure anti-Covid che

Continua »
TV E MEDIA