Gli insulti a Mattarella e le aggressioni verbali e fisiche ai giornalisti. Poi sul palco di Pontida arrivano anche i bambini. Ad agosto Salvini disse che dovevano rimanere fuori dalla polemica politica

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Prima gli insulti al presidente Sergio Mattarellada parte del deputato Vito Comencini, poi l’aggressione fisica a un giornalista di RepubblicaAntonio Nasso, e ancora insulti antisemiti contro Gad Lerner. Alla fine a Pontida, dove era in corso la festa della Lega, al fianco di Matteo Salvini è salita sul palco, insieme ad altri minori, anche Greta, una delle bambine dell’inchiesta sugli affidi illeciti di Bibbiano. “Greta è questa bellissima bambina con i capelli rossi – ha detto il leader del Carroccio – che dopo un anno è stata restituita alla mamma”.

Un gesto che ha fatto discutere molto, suscitando, soprattutto, polemiche rispetto alle parole che Salvini aveva pronunciato il 1° agosto scorso, quando, per difendere suo figlio filmato in sella a una moto d’acqua della Polizia, disse che al videomaker Valerio Lo Muzio di Repubblica: “Non parlo di figli e di minori che vanno tenuti fuori della polemica politica. Mi vergogno per chi coinvolge i bambini nella polemica politica”.

“Mai essere acidi – ha poi aggiunto Salvini parlando dell’aggressione subita dal cronista di Repubblica – anche perché la vita è così bella e così breve per prendersela con qualcuno. Certo, Repubblica è un giornale che quotidianamente mi insulta, mi minaccia, mi diffama. Io però agli avversari rispondo con un sorriso e con dolcezza. E poi con il voto degli italiani. Alla fine gli italiani sono molto più intelligenti di quanto qualche giornalista spocchioso, arrogante, di sinistra li faccia”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Per la sinistra dei Tafazzi non c’è cura

Inutile nascondersi dietro alibi o rimpianti: il vaccino per il Covid l’hanno trovato ma per l’autolesionismo della Sinistra non c’è cura. A destra, dove Salvini e Meloni non si parlano e Forza Italia ormai ha poco da dire, come al solito si presenteranno con candidati

Continua »
TV E MEDIA