Il Governo continuerà a puntare sul Green Pass. Speranza: “È uno strumento assolutamente strategico nella gestione del Covid”. Ad oggi scaricati 194 milioni di certificati

Ad oggi sono stati scaricati 194 milioni i Green Pass delle tre fattispecie: guarigione, vaccino o tampone.

“La strategia del governo continuerà a puntare in maniera molto significativa sul Green Pass”. È quanto ha detto oggi il ministro della Salute, Roberto Speranza, rispondendo al question time in Aula alla Camera (qui il video).

CONFERENZA STAMPA SUGLI ULTIMI PROVVEDIMENTI ANTI COVID DEL GOVERNO

“A questa mattina – ha aggiunto l’esponente dell’Esecutivo – sono stati scaricati 194 milioni i Green Pass delle tre fattispecie, per guarigione, per vaccino o per tampone, a testimonianza di uno strumento ormai pienamente dentro le abitudini e la consuetudine dei nostri concittadini”.

“Il Green Pass – ha aggiunto Speranza – ha rappresentato e rappresenta uno strumento assolutamente strategico nella gestione del Covid in questa fase, diversa dalle precedenti, proprio percé il tasso di vaccinazione nella nostra popolazione è molto, molto alto”.

“Siamo in una fase epidemica nuova – ha detto ancora il ministro della Salute parlando dei vaccini (leggi l’articolo) -, con Omicron abbiamo una grande crescita dei casi, in tutta Europa. Monitoriamo in primis il dato delle ospedalizzazioni: il rapporto casi-ospedalizzazione è radicalmente cambiato grazie alle vaccinazioni. Questa mattina siamo arrivati 89,58 per cento di prime dosi: ieri il numero più alto di vaccinazioni, circa 700mila dosi somministrate”.

Sulla sospensione del Green Pass in caso di contagio e sulla sua riattivazione in caso di tampone negativo, Speranza ha spiegato che “vi è una procedura in corso”. “Penso che dobbiamo lavorare perché i problemi che ci sono stati possano essere risolti nel più breve tempo possibile. Abbiamo dovuto lavorare – ha aggiunto il ministro – per costruire una modalità nostra, nazionale, di sospensione diversa del Green Pass perché all’inizio la modalità europea prevedeva solo la sospensione in caso di falsificazione”.

“Dopo alcune sollecitazioni – ha detto ancora Speranza -, anche di natura parlamentare, con l’ultimo dpcm del 17 dicembre abbiamo introdotto un meccanismo che a regime porterà a un doppio automatismo: di sospensione della validità del Green Pass di fronte a un caso di positività e al tempo stesso però uno stop di questa sospensione e riattivazione del certificato in caso di tampone negativo dopo la positività”.

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram