Grillo, Italia de facto già fuori dall’Euro, serve un “piano B”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“L’Italia de facto è già fuori dall’euro”. Lo afferma il leader del MoVimento 5 Stelle, Beppe Grillo, intervistato dal quotidiano tedesco “Handelsblatt”. Per Grillo i Paesi nordeuropei manterranno l’Italia nell’Eurozona “fino a che non riavranno gli investimenti effettuati dalle loro banche sui nostri titoli di stato, e dopo ci lasceranno cadere come una patata bollente”.
Grillo torna poi a rilanciare l’idea di un referendum sull’euro e sul Trattato di Lisbona, “tutti temi sui quali è stata ignorata la Costituzione”.
Il leader del MoVimento 5 Stelle ribadisce inoltre di non essere contro l’Europa, ma chiede “più democrazia” e un “piano B”. “Noi siamo la Rivoluzione francese senza ghigliottina”, prosegue Grillo, che spiega: “Dobbiamo chiederci cosa e’ successo in Europa. Perche’ non abbiamo una politica comune sull’informazione, una politica fiscale comune, una politica comune sull’immigrazione? Perche’ solo la Germania si e’ arricchita?”. (Italpress)