Guai ad offendere il Duce. Alessandra Mussolini annuncia l’avvio di una battaglia legale per verificare il “politically correct” dei social e difendere la memoria di suo nonno

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’europarlamentare del Partito popolare europeo, Alessandra Mussolini, ha lanciato un avviso ai naviganti annunciando l’avvio di una battaglia legale per verificare il “politically correct” dei social network e difendere la memoria di suo nonno.

Nel mirino dell’ex deputata di Forza Italia sono finiti, da tempo, post e tweet contenenti insulti, immagini e frasi offensive nei confronti di Benito Mussolini. L’Europarlamentare del Ppe ha annunciato che è in corso un monitoraggio e che ogni violazione sarà denunciata alla Polizia Postale.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Il suicidio del servizio pubblico

La difesa strettamente burocratica, da perfetto travet, fatta dal direttore di Rai3 Franco Di Mare in Commissione di vigilanza (leggi l’articolo) per scrollarsi di dosso l’accusa di censura sul concertone del Primo Maggio, spiega più di un’intera enciclopedia perché il Servizio pubblico in Italia è

Continua »
TV E MEDIA