I messaggi della disperazione dal Pulse di Orlando, Eddie Justice ha avvisato la madre. Ma risulta tra le persone morte

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Eddie Justice diventerà, purtroppo, uno dei simboli della strage di Orlando. Il ragazzo, 30 anni, ha inviato i messaggi alla madre dal bagno del Pulse, il locale in cui Omar Seddique Mateen ha aperto il fuoco. E, durante le procedure di identificazione delle vittime, la polizia ha scoperto che Eddie Justice è stato ucciso dalla furia omicida del killer.

Gli screenshot delle conversazioni, in cui il giovane ha detto prima di tutto “Mamma ti amo”, hanno fatto già il giro del mondo. Eddie Justice ha avvisato la madre della situazione in corso nel club. La donna ha subito chiesto se lui era “ok”. La risposta è chiara: “Sono in bagno”. Poi non c’è stato nessun altro messaggio: un fatto che aveva lasciato presagire al peggio per il 30enne.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA