Siluro del Pd alla sindaca renziana di Sesto Fiorentino. Mozione di sfiducia dal suo partito. Sara Biagiotti coordinò la campagna elettorale di Renzi con la Boschi e la Bonafè

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il Pd è un focolaio anche in Toscana. Per la precisione a Sesto Fiorentino, periferia nord di Firenze, dove 13 consiglieri della maggioranza hanno presentato una mozione di sfiducia nei confronti della prima cittadina renziana, Sara Biagiotti. Otto dei tredici consiglieri sono proprio del Partito democratico, quattro di Sel e un ex pentastellato. Al centro dello scontro la realizzazione di un inceneritore e il potenziamento dell’aeroporto. La mozione sarà discussa in un Consiglio comunale straordinario convocato per il 21 luglio. Se sfiduciata la Biagiotti, oltre al Comune, dovrà lasciare anche la guida dell’Anci. Il sindaco nelle primarie del 2012 è stata una delle tre coordinatrici, insieme a Maria Elena Boschi e Simona Bonafé, della campagna di Matteo Renzi.