Il cinema anticipa il Natale. Commedie e noir: film italiani all’assalto del box office. Protagonisti Cortellesi, Gassman, Leo e Panariello

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

In attesa dei cinepanettoni e tra una storica pellicola restaurata e un’altra (nelle sale sono tornati Salò di Pasolini, Fantozzi, Amici miei e Ricomincio da tre), il cinema italiano va all’assalto del botteghino con un novembre ricco di prime. Ovviamente è la commedia a tenere banco, seppure non manchi qualche esperimento importante tipo il noir de noantri. In questo novembre ricco di prime spiccano due stelle del cinema italiano, che pellicola dopo pellicola, hanno raggiunto posizioni di prestigio tra i nostri attori. Paola Cortellesi ed Edoardo Leo hanno infilato una striscia positiva. Lei la ritroviamo nelle sale con Gli ultimi saranno ultimi. Un titolo che fa pensare al Gp di Valencia di Valentino Rossi, ma che in realtà vede il regista Massimiliano Bruno raccontare con umorismo e partecipazione le vicende di un gruppo di italiani stretti fra la crisi e la necessità di negarla e superarla. Protagonista una coppia di precari che vogliono un figlio, a cui la gravidanza porterà nuove difficoltà lavorative ed economiche. Con Paola Cortellesi ci sono Alessandro Gassman, Fabrizio Bentivoglio, Ilaria Spada. Bentivoglio lo vedremo anche nel film Dobbiamo parlare di Sergio Rubini, in uscita nella prossima settimana. Una commedia nera sul rischio della verità a tutti i costi con epilogo drammatico. Appartiene al genere noir anche In fondo al bosco, la pellicola diretta da Stefano Lodovichi e interpretata da Filippo Nigro e Camilla Filippi. È la storia di un bambino perso e poi ritrovato che però la madre non riconosce. Girato tra i boschi delle Dolomiti lascia lo spettatore con il fiato sospeso. Veronica Pivetti attrice e regista porta sul grande schermo la commedia Né Giulietta né Romeo, mentre Valerio Mastandrea è il protagonista di un’altra commedia La felicità è un sistema complesso.

IL SOLITO LEO
Ma torniamo a Edoardo Leo. Un’altra commedia caratterizzata da un imbroglio all’italiana, Loro chi?, supportato da una regia elastica, una sceneggiatura ricca e scoppiettante. La regia è Francesco Miccichè e Fabio Bonifacci. È la storia di un uomo di 36 anni che mira a guadagnare la stima del presidente dell’azienda in cui lavora, ottenere un aumento di stipendio e la promozione da dirigente.
Grande attesa (il film esce il 26 novembre) per l’ultimo film firmato da Mimmo Calopresti, Uno per tutti, che è riuscito a trasformare Giorgio Panariello in un attore drammatico. Mentre in Matrimonio al Sud vedremo il solito Massimo Boldi.

AVVERSARI
I film italiani dovranno vedersela al box office contro Vincent Cassel (Un momento di follia), Jessica Chastain e Colin Farrell (Miss Julie), Diane Keaton (Natale all’improv