Il Dieselgate affonda i conti Volkswagen. La casa automobilistica tedesca chiude in rosso dopo 15 anni. Lo scandalo comincia a pesare

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’inchiesta peserà molto sui conti Volkswagen. Anzi sta già cominciando a pesare visto che la casa automobilistica tedesca chiude il terzo trimestre dell’anno con una perdita netta di 1,67 miliardi di euro ed una operativa di 3,48 miliardi. Si tratta del primo rosso di bilancio dopo oltre 15 anni, secondo i dati riportati da Bloomberg. I ricavi si sono attestati a 51,5 miliardi, sopra le attese, ma a causa del Dieselgate la società si attende un utile operativo 2015 sotto i livelli del 2014. La Volkswagen addebita la grave perdita ai 6,7 miliardi di euro accantonati per affrontare le conseguenze operative dello scandalo dei motori diesel. Sul piano delle vendite non sembrerebbero esserci dati di contrazione per il momento.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA