Il Pd non fa una piega. Nessun problema se Conte si iscrivesse al Movimento Cinque Stelle. Delrio: “Sarebbe lecito, noi non siamo certo gelosi”

dalla Redazione
Politica

“Se Conte si iscrivesse ai Cinquestelle per noi non sarebbe un problema. Conte è un libero cittadino, può fare quello che ritiene opportuno. Se decidesse di iscriversi problemi suoi, sarebbe lecito, noi non siamo certo gelosi”. Ad affermarlo ai microfoni di Radio1 è il capogruppo del Partito democratico alla Camera Graziano Delrio (nella foto). A sollevare la questione era stato qualche giorno fa Alessandro Di Battista, sostenendo che per fare il leader dei 5 Stelle il premier Conte avrebbe dovuto come prima cosa iscriversi al Movimento. Delrio ha inoltre espresso soddisfazione per il rapporto di collaborazione instaurato con gli alleati di governo: “Sono sorpreso che si riescano a trovare quasi sempre delle sintesi alte coi 5S, come ad esempio sul Dl Rilancio”.