Il premier Conte visita il Memoriale della Shoah di Milano insieme alla senatrice Liliana Segre. “E’ stata un’esperienza molto forte. Dobbiamo coltivare la memoria”

dalla Redazione
Politica

“E’ stata un’esperienza molto forte dal punto di vista mentale. E’ terribile”. E’ quanto ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dopo aver visitato, in forma privata, il memoriale della Shoah di Milano accompagnato dalla senatrice a vita e sopravvissuta all’olocausto, Liliana Segre, che proprio dal Binario 21 fu deportata ad Auschwitz. Dopo circa un’ora di visita, il premier è uscito e ha affermato di aver accettato un invito della stessa senatrice: “Ci eravamo detti che quando sarei venuto a Milano lei mi avrebbe accompagnato a visitare il Memoriale. Dobbiamo coltivare la memoria. Vedere questa organizzazione incredibile e meticolosa per far sparire le persone e sottrarle alle loro comunità e ai loro affetti e alla vista è terribile”.