Il primo ministro giapponese si è dimesso per motivi di salute. Abe resterà in carica finché il partito Liberal Democratico non sceglierà un successore

dalla Redazione
Mondo

Il primo ministro giapponese Shinzo Abe, 65 anni, si è dimesso per motivi di salute. Lo ha annunciato nel corso di una conferenza stampa, spiegando di soffrire di una recidiva di una colite ulcerosa. “Non sono in grado di adempiere con fiducia al mandato del popolo, e ho deciso che non devo più occupare la carica di primo ministro”, ha spiegato Abe, scusandosi con i giapponesi. Il primo ministro resterà in carica fino a quando il Partito Liberal Democratico non sceglierà un successore.