Il Taser in dotazione alla Polizia. Via libera del Governo all’impiego della pistola elettrica. Finora era stata sperimentata solo in alcune città

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il Taser entrerà a far parte della dotazione ordinaria della Polizia. E’ quanto prevede un regolamento approvato oggi dal Consiglio dei Ministri su proposta del premier Giuseppe Conte e del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, al termine della sperimentazione della pistola elettrica. Si tratta di un via libera preliminare, il regolamento andrà adottato con un decreto del Presidente della Repubblica. “Le nuove disposizioni – fa sapere una nota di Palazzo Chigi – hanno l’obiettivo di consentire un generale ammodernamento dell’armamento e del munizionamento in dotazione alla Polizia di Stato, in modo da adeguarlo alle attuali esigenze operative”. L’impiego del Taser, “come già prevede la normativa in vigore, dovrà sempre avvenire nel rispetto delle necessarie cautele per la salute e l’incolumità pubblica e secondo principi di precauzione condivisi con il Ministro della salute. Inoltre, si modificano le norme sulle caratteristiche dello sfollagente, con l’obiettivo di renderlo più adatto allo svolgimento dei servizi di controllo del territorio a cavallo o da parte del personale della Polizia ferroviaria. Infine, si modificano le caratteristiche di alcune armi da fuoco”.