Istigazione all’odio razziale contro i croati, Bob Dylan indagato in Francia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Indagato a Parigi per ingiurie Bob Dylan sulla base di una denuncia presentata da un’associazione croata di fronte alla giustizia francese. In un’intervista, parlando del  razzismo in America nel secolo XXI,  ha scatenato il putiferio per quanto detto a Rolling Stone France sui croati”Il problema degli Stati Uniti è che sono troppo ossessionati dal colore della pelle. I neri sanno che certi bianchi non avrebbero mai abbandonato la schiavitù, che se li avessero lasciati fare, sarebbero ancora alla loro mercé, e non possono fingere di ignorarlo. Se hai sangue del Ku Klux Klan nelle vene, i neri lo sentono ancora oggi. Un po’ come gli ebrei sentono i nazisti e i serbi i croati”, ecco quanto ha fatto scatenare la bufera. Si tratterebbe di un’incitazione all’odio secondo la comunità degli emigrati croati in Francia.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA