Joan As Police Woman

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Consalvo Romeo

Non ci sono mezze misure con Joan As Police Woman, un’artista che riesce ad accarezzare l’anima come poche sanno fare. Ne avremo l’ennesima conferma il prossimo 11 marzo, quando verrà tenuto a battesimo “The Classic”, l’album che segue lo splendido “The Deep Field” del 2011. La canzone che dà il nome al titolo dell’album comprende echi vocali eseguiti dal cantautore Joseph Arthur e un beat-box umano di Reggie Watts, celebre comico statutitense, che dona alle vibrazioni prettamente neo-doo-wop del brano uno slancio contemporaneo. L’album è accompagnato da un video girato per le strade di New York il mese scorso e include alcune delle persone che hanno contribuito alla realizzazione dell’album. Joan Wasser, ex compagna di Jeff Buckley riesce a far stare i suoi fan come in una sorta di montagne russe emotive, passando da canzoni struggenti a pezzi di forte impatto rock. Il suo stile fatto di soliloqui acidi crea atmosfere da bar arabo e le performance live testimoniano i suoi stati d’animo altalenanti e la forte personalità che la distinguono. Ogni suo  spettacolo è unico e solidifica la sua reputazione come cantante, pianista e chitarrista di sostanza. Cresciuta a Norwalk, nel Connecticut, Joan ha iniziato a studiare pianoforte all’età di sei anni e, due anni dopo, prende le sue prime lezioni di violino che le permetteranno, più tardi, di esibirsi in varie orchestre scolastiche tra cui la Boston University Symphony Orchestra. In un’intervista ha detto “Ho terminato il college e mi sono laureata in musica classica, ma era ovvio che non avrei mai suonato musica classica: volevo suonare un nuovo tipo di musica, quindi ho cominciato ad accettare qualsiasi collaborazione mi venisse proposta, sia che fosse una registrazione o un concerto, giusto per fare una nuova esperienza. Questo mi ha permesso di suonare il mio violino attraverso amplificatori ed effetti vari. È stata un’esperienza grandiosa”. Tra le grandi collaborazioni dell’artista è da ricordare quella del 1999 con Antony and the Johnsons con il quale registra l’album I Am a Bird Now. Il tour europeo toccherà anche la Capitale. Si esibirà all’Auditorim Parco della musica il prossimo 13 aprile.