Johnson trasferito in terapia intensiva. Si aggravano le condizioni del primo ministro britannico contagiato dal Coronavirus

Il primo ministro britannico Boris Johnson è stato trasferito in terapia intensiva. Ieri sera il capo del governo inglese era stato ricoverato in ospedale per effettuare dei test dopo l’aggravamento delle sue condizioni di salute a causa dell’infezione da Coronavirus contratta circa 20 giorni fa. Downing Street, in una nota, ha precisato che il ministro degli Esteri, Dominic Raab, è subentrato per esercitare la supplenza. “Fin da domenica sera – si legge nella nota di Downing Street – il primo ministro è stato preso in cura dai medici del St Thomas Hospital, a Londra, dopo essere stato ricoverato per sintomi persistenti di Coronavirus. Nel corso del pomeriggio le condizioni del Primo Ministro sono peggiorate e, su raccomandazione del suo team medico, è stato trasferito nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale. Il Primo Ministro ha chiesto al ministro degli Esteri, Dominic Raab, che è Primo Segretario di Stato, di sostituirlo per quanto necessario. Il Primo ministro sta ricevendo cure eccellenti e ringrazia tutto lo staff dell’Nhs per il suo lavoro e la sua dedizione”.

Johnson trasferito in terapia intensiva. Si aggravano le condizioni del primo ministro britannico contagiato dal Coronavirus
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram