La grillina Spadoni lancia gli Stati generali rosa. Il Consiglio Ue ha richiamato l’Italia per le disparità uomo-donna sul lavoro. Per la deputata M5S è ora di un gesto forte

di Francesco Carta
Politica

Il rilancio del Paese? è rosa. Parola della vice presidente M5S, Maria Edera Spadoni. Che presenterà oggi a Montecitorio gli “Stati Generali e occupazione femminile”. Sottotitolo: “Il ruolo delle donne nel rilancio del Paese”. Con la partecipazione di due esperte impegnate nella promozione della parità di genere, uno dei tre pilastri del Piano Colao per la ripartenza dell’Italia. Relatrici dell’evento, Linda Laura Sabbadini, direttrice centrale dell’Istat, componente del comitato tecnico scientifico Colao, ed Elisabetta Camussi, professoressa di Psicologia sociale all’Università degli Studi di Milano Bicocca, anche lei componente del comitato tecnico scientifico Colao.

“In questi ultimi giorni due notizie ci hanno particolarmente colpito – spiega la Spadoni -. Il Consiglio d’Europa, ha richiamato l’Italia per la violazione della parità tra uomo e donna sul lavoro. Inoltre l’Ispettorato del Lavoro ha certificato che nel 2019 sono oltre 37 mila le neo-mamme lavoratrici che hanno presentato le dimissioni”. Ma non è tutto. “Ci sono però anche notizie positive – prosegue la vice presidente di Montecitorio -. La ministra del Lavoro Nunzia Catalfo insieme al presidente Giuseppe Conte è al lavoro per scongiurare le espulsioni dal mercato del lavoro al termine della Cig e in questi giorni è arrivato in Aula alla Camera, l’assegno unico per le famiglie, il primo pilastro del Family Act approvato dal Governo lo scorso 11 giugno, che punta a dare sostegno alle famiglie e alla natalità”.