La Lega butta Reguzzoni giù dal Carroccio. L’ex capogruppo alla Camera reo di aver creato l’associazione Repubblicani

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Tempo di epurazioni anche in casa Lega Nord. Espulso l’ex capogruppo alla Camera, Marco Reguzzoni, reo di aver dato vita di recente all’associazione “Repubblicani”. Si tratta di un contenitore nato col fine di raggruppare i partiti di centrodestra. L’espulsione è stata decisa ieri sera dal direttivo provinciale di Varese “con 11 voti favorevoli e 2 astenuti”, fa sapere il segretario, Matteo Luigi Bianchi in una nota. “Le esternazioni in piena campagna elettorale, lesive e portatrici di confusione per l’immagine della Lega, oltre alla promozione della creazione di un movimento politico diverso dalla Lega stessa sono le principali motivazioni del provvedimento”. Il diretto interessato si dice sorpreso dal provvedimento: “Mi vogliono espellere dalla Lega”, ha commentato Reguzzoni, “per aver detto che, data la nuova legge elettorale, è necessario lavorare a una proposta che veda coinvolte le altre forze politiche del centrodestra per mandare a casa Renzi”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA