La Raggi si complimenta con i romani. La Fase 2 procede senza intoppi. In arrivo entro venerdì altri 200 autobus. “Impegnati a dare risposte concrete a chi è più in difficoltà”

dalla Redazione
Politica Roma

“Bisogna fare i complimenti ai romani perché stanno rispettando le regole del trasporto pubblico, abbiamo preso in affitto nuovi autobus da qui a venerdì ne arriveranno altri 200, stiamo rafforzando il servizio pubblico e le piste ciclabili”. E’ quanto ha detto a Radio24 la sindaca di Roma, Virginia Raggi. “Fino al 31 luglio la modalità prevalente di lavoro – ha aggiunto – sarà lo smart working, abbiamo avviato un dibattito affinché si cambi prospettiva: non più lavoro ad ore ma a prestazione. Stiamo anche immaginando delle navette per i dipendenti per decongestionare il traffico”.

“Ricandidarmi? Ho visto che c’è questo tema – ha detto ancora la Raggi -, ho ricevuto molte richieste ma ora sono molto concentrata, h24, a far ripartire la nostra città. I risultati della nostra amministrazione piano piano si cominciano a vedere. Lavoro nell’interesse della città. La mia amministrazione si è sempre battuta per il ripristino della legalità, io ho messo la faccia sulla battaglia a famiglie come i Casamonica, agli Spada ad Ostia, è evidente che ora il rischio usura sarà più marcato, dobbiamo dare sostegno a tutte le categorie, inclusi gli ultimi tra gli ultimi, dobbiamo dare risposte concrete”.

“La questione rifiuti – ha spiegato la sindaca – è andata bene nel corso della fase uno, ora stiamo riprendendo, con l’Ama, la normale attività, stiamo ricominciando a camminare con occhi diversi, una città che non deve essere sporcata da qualche zozzone. Negli anni scorsi sono stata la prima a portare in procura nei dossier, credo che il tempo è galantuomo. Nelle prossime ore sarà approvata la delibera che aiuterà i nostri esercenti ad aprire e ampliare i tavolini all’esterno”.

“I bambini sono stati i più colpiti da questa emergenza. Riapriremo – ha aggiunto -, a partire dai mesi di luglio e agosto, c’è un tema di sicurezza e tutela che deve andare avanti, non dobbiamo abbassare la guardia. Stiamo già individuando parchi, asili con giardini, che possono essere aperti, stiamo procedendo con la sanificazione. L’economia deve riprendere e su Roma si stanno già attivando gli investimenti anche dall’estero”.